Crea sito

Farfalle

 

Giorno dopo giorno in Francia l’opera di Thierry Metz cresce, come un albero che affonda le sue salde radici nella terra. Da noi questo grande poeta è quasi sconosciuto e attende di essere scoperto. La forza primitiva, autentica della sua poesia, il suo sguardo diverso sul mondo e sulla vita, la sua passione per una lingua semplice, tesa come una vela spiegata, fanno di lui un amico fidato, una guida: un «fratello alchemico». Al lettore il compito di trovare un cammino nell’immensità tenera, crudele e inviolata della sua poesia.

 

 

 

Esce il primo volume della collana Farfalle, un testo denso e di un’attualità lacerante. Rifugiati europei e migrazioni internazionali. L’arabista Louis Massignon affronta il problema dei profughi palestinesi, e degli sfollati causati dalla seconda guerra mondiale, in un’europa distrutta e devastata. Ma scrivendo di tale questione è come se egli prefigurasse ciò che avviene oggi sulle nostre sponde, e quel richiamo alle leggi dell’Ospitalità invocato da Massignon diventasse, per noi, per tutti noi, un monito volto a smuovere le nostre fragili coscienze e i nostri cuori. Il testo è accompagnato da una prefazione di Salah Stétié, allievo di Massignon, e da una postfazione di Geraldina Colotti, una testimonianza lucida necessaria, sull’esperienza dei No Border.  Traduzione e cura di Riccardo Corsi